DREAM THEATER “The astonishing” 2016

La più acrobatica e virtuosa band del mondo del Rock produce l’opera più lunga e complessa della loro discografia. La macchina Dream Theater ha metabolizzato il nuovo corso intrapreso con Mangini alla batteria per realizzare forse il loro progetto più ambizioso. La veste più melodica ed equilibrata dei loro ultimissimi album qui si condensa nella sua più completa ed epica espressione. Ben oltre 2 ore di Musica dentro 2 CD che esprimono chiaramente il desiderio di voler ancora trasmettere molto in termini musicali, molto e bene ma non certo in modo nuovo od originale. Evidenzio del primo CD: “Dystopian Overture”, sintesi epica e  solenne, struggente e articolatissima composizione che ben descrive l’intero album, in cui spicca decisamente il lavoro tastieristico di Rudess che si cimenta anche in bellissimi intermezzi orchestrali, degni di rappresentazioni cinematografiche. Il tema strutturale/ritornello è ripreso bene nella melodica e avvincente “Act of Faythe” in cui il cantato di LaBrie (in gran spolvero per tutto l’album) coinvolge tanto tanto e culla anche. La cadenzata “Brother, can you hear me?” decolla ancora con l’ugola di LaBrie, bellissima. Sono le prove vocali che dimensionano il valore intrinseco dei pezzi, ne sono prove ancora: “Ravenskill” (dal finale epico e struggente), “Chosen” (sussurrata da LaBrie ed elettrificata da Petrucci), “The X aspect” è una gemma di brividi che iniziano con  il piano di Rudess a tessere con gran gusto l’intro del cantato trascinante che il buon James farà ricordare per molto molto tempo. Dov’è Petrucci? Nella ritmica “A new beginning”, dove vi ricava un bel guitar solo. Nel secondo CD non posso non menzionare la travolgente “Moment of Betrayal” (potente nel drumming secco di Mangini, nel suo coinvolgente refrain, e in quegli inseguimenti virtuosistici che tutti i musicisti ci hanno regalato nella loro carriera), “Begin Again” richiama “The X aspect” per la sua dolcezza mai stucchevole,  stupenda. “The Path that Divides” per chi volesse sentire il potente marchio di fabbrica DT. Chiude l’album “Astonishing”, in cui tutti i temi vengono ripresi sapientemente tra archi, marce trionfali e vocalizzi favolosi in quel tono epico di cui  l’intero album  è impregnato. Nulla da aggiungere, tra qualche passaggio noioso o inutile, di tanta codesta Musica solo farsene coinvolgere.
Best tracks: "The X aspect", "Begin again", "Astonishing". 8/10
 

The brilliant RIVERSIDE's guitarist PIOTR GRUDZINSKI (1975) has passed away (21.02.2016). RIP
 
JEAN MICHEL JARRE will release the new album "ELECTRONICA 2: the art of noise" on 06th may 2016
 
DREAM THEATER in tour:
Date tour in Italy: Milano, at Teatro Arcimboldi, 17-18-19 march 2016, Trieste, at Teatro Politeama, 20 march 2016
 
STEVE WILSON in tour:
Date tour in Italy: Trieste, at Politeama Rossetti, 26 April 2016, Firenze, at OBI hall, 27 April 2016, Verona, at Anfiteatro del Vittoriale, 12 july 2016, Pescara, at Teatro D'Annunzio, 13 july 2016.
 
TOTO in tour.
Date tour in Italy: Torino, at PalaAlpitour, 06 February 2016, Montichiari, at Pala George, 07 February 2016.
 
FRANCO BATTIATO & ALICE in tour:
from 13 february 2016 to 8 April in many cities of Italy
 
IRON MAIDEN in tour.
Date tour in Italy: Milano, at Mediolanum Forum 22 July 2016, Roma, at Rock in Roma-Capannelle, 24 July 2016, Trieste, at Piazza dell'Unità d'Italia, 26 July 2016.
 
A new project involves TREVOR RABIN, RICK WAKEMAN, JON ANDERSON together!
 
New album during 2016 by MARILLION, AIRBAG, BLACKFIELD, MOBY, RADIOHEAD, JEAN M. JARRE, ROGER WATERS.
 
DREAM THEATER  will release the new  album "The Astonishing" on 29th January 2016.